Pleione forrestii

Famiglia:
Nome: 
Pleione forrestii
Tipologia pianta: 
Decidua

Descritto per la prima volta nel 1912 da Rudolf Schlechter, sulla base della collezione raccolta da George Forrest a Dali, nello Yunnan nord-occidentale; venne introdotto in coltivazione nel 1924 e coltivato per oltre 50 anni anche se nel 1981 gli studi genetici e morfologici effettuati sulle piante di Cribb dimostrarono che si trattava invece dell’ibrido naturale Pleione x confusa (Pl. forrestii x Pl. albiflora). La vera Pleione forrestii venne invece trovata a Cangshan nello Yunnan e portata in Scozia dal botanico Lancaster nel 1979 e fiorì in cattività per la prima volta nei Royal Botanic Gardens di Edimburgo.

Pianta epifita o litofita che cresce in natura su rocce e pendii coperti da muschio, più raramente su tronchi coperti da muschio, ad altitudini che vanno dai 2400 ai 3100 metri slm.

Ha uno pseudobulbo conico e verde lungo 3/4 cm. con una foglia lanceolata-elittica alta 15 cm.

Produce un bellissimo fiore di 5-6 cm che nasce sempre prima dello sviluppo della

foglia; il colore è variabile dal giallo–primula con macchie cremisi sul labello ad un bellissimo giallo intenso, giallo-arancio o giallo crema con labello giallo fortemente macchiato di bruno-cremisi o di rosso.

Esiste anche una rarissima varietà con  fiori di un colore bianco intenso, la Pleione forrestii forma alba.

Fioritura precocissima da fine febbraio a inizio marzo.

Esposizione a mezzombra  Pianta caducifoglia   Dormienza invernale tra 0 e 4°C per almeno due mesi al fine di stimolare la precoce fioritura (che può avvenire anche in assenza di luce e in ambiente poco umido).

Pleione formosana f. alba "Snow Bunting"
Pleione formosana f. alba "Snow Bunting"
Pleione formosana f. alba "Snow Bunting"
© 2017 GARDENStudio Bologna Vivai di Elisabetta Cavrini
Azienda agricola individuale a conduzione diretta
Via Dugliolo 5/A - 40050 Mezzolara (Bologna)
Partita IVA 00122731201
Tel./fax 051 805294
Mobile 348 5733980
info@gardenstudio.it
Privacy Policy